news

Fidelity Card

Per te dalla Farmacia Meazza tanti esclusivi vantaggi!

Un'unica card per tre punti vendita: Farmacia Meazza, Pharmabeautyque Via Matteotti 35 in Rho e Pharmabeautyque all'interno del Polo Fieristico Rho-Pero.

 

BENESSERE:

Potrai partecipare alle giornate promozionali su benessere e bellezza promosse dalla Farmacia.

 

APPROFONDIMENTI:

Potrai partecipare alle conferenze in Farmacia, faccia a faccia con gli esperti del settore, approfondendo tematiche diverse in materia di salute e benessere, per te e per la tua famiglia.

 

SCONTI:

I titolari della Fidelity Card potranno ottenere sconti su tanti prodotti del settore NON FARMACO. Gli sconti saranno facilmente individuabili grazie ad una particolare segnalazione.

 

PREMI:

Con la Fidelity Card potrai partecipare all'annuale raccolta punti sugli acquisti del settore NON FARMACO e scegliere tanti bellissimi premi per te e per la tua famiglia, oppure ottenere buoni sconto in valuta.

 

COME OTTENERLA:

Rivolgiti ai Nostri collaboratori, compila con loro l'apposito modulo telematico e riceverai subito e GRATUITAMENTE la tua personale Fidelity Card, ottenendo immediatamente tutti i vantaggi a te riservati.

ATTENZIONE: La Fidelity Card è valida solo per l'acquisto dei NON FARMACI. Restano pertanto esclusi dall'iniziativa tutti i farmaci, in ottemperanza alle vigenti disposizioni di Legge.

Leggi

I rimedi floreali di Bach sono costituiti da una serie di 38 infusioni naturali, estratti da fiori silvestri della regione del Galles, in Gran Bretagna. Nello specifico si tratta di 36 fiori, di cui uno coltivato, una gemma ed un'acqua.

Questi rimedi prendono il nome dal loro scopritore, Edward Bach, che li individuò fra il 1926 ed il 1934. Secondo Bach, ognuno di noi è parte di un disegno armonico e perfetto e la malattia è il prodotto della dissonanza tra la nostra mente razionale e la nostra anima. Sosteneva infatti che: "...quando tradiamo gli intendimenti e gli scopi che la nostra anima ha scelto di perseguire, si genera una disarmonia, un conflitto che da emotivo diviene fisico e dal quale emerge la malattia". Bach sosteneva che la malattia potesse insorgere per due motivi distinti: qualora la personalità non viva più in sintonia con l'anima, ma nell'illusione di un'esistenza separata, oppure qualora la personalità rifiuti il principio dell'unità ed agisce contro l'anima.

E' quindi evidente che la floriterapia di Bach non ha un effetto terapeutico dipendente dalle proprietà fitoterapiche delle piante ma si incentra nell'effetto della specifica vibrazione terapeutica del fiore.

Per semplificare e comprendere meglio la filosofia in cui affonda le sue radici la floriterapia di Bach, dobbiamo immaginare il corpo umano costituito da strutture energetiche non visibili all'occhio umano ma il cui stato incide sulla salute del corpo. Queste strutture interagiscono dinamicamente con campi di energia complessi che a loro volta interagiscono col corpo umano fungendo da regolatori. I fiori di Bach agiscono su queste strutture poichè contengono energia di alta frequenza e la vibrazione di ciascun fiore corrisponde ad una specifica emozione positiva e ad una specifica caratteristica dell'anima. In maniera molto semplicistica, quindi, se la persona non è in armonia con sè stessa, si produce una distorsione energetica in una o più delle 38 frequenze, producendo o rinforzando uno stato d'animo negativo, dal quale a lungo andare scaturirà la malattia. L'assunzione dei fiori ripristina l'armonia tra l'anima e la personalità, ristabilendo la giusta vibrazione dell'emozione dissonante. Questo spiega perchè se si assume un fiore con una vibrazione corrispondente ad una emozione non squilibrata, questo non genera alcun effetto.

"...i fiori non guariscono attaccando in maniera diretta la malattia, bensì riempono il nostro corpo con le belle vibrazioni della nostra anima, alla presenza della quale la malattia si scioglie come neve al sole. Non vi è una vera e propria guarigione senza un cambio di orientamento della vita, senza pace nell'anima e senza la felicità interiore".

Provando a conoscere i fiori di Bach un pò più da vicino, possiamo classificarli in 7 gruppi, in relazione alle problematiche su cui vengono impiegati, seppur ogni rimedio si distingue dagli altri per le peculiari emozioni che tratta. In dettaglio:

1. Paura, ansia e panico
2. Incertezza o insicurezza
3. Insufficiente interesse per le circostanza presenti
4. Solitudine
5. Eccessiva sensibilità alle influenze ed idee altrui
6. Depressione e disperazione
7. Eccessiva cura per il benessere degli altri

A queste 7 categorie si aggiunge il Rimedio d'Emergenza, ovvero il Rescue Remedy, l'unica composizione preparata da Bach e costituita da 5 fiori che agiscono nelle situazioni di shock, panico, stress, spaventi e traumi.

La scelta dei fiori per allestire la composizione più adatta a noi, avviene durante il colloquio con l'esperto, mediante un'attenta analisi degli stati d'animo e delle emozioni che la persona sta vivendo. E' tuttavia possibile che la persona, in totale autonomia, possa effettuare consapevolmente la scelta dei fiori ad essa più congeniale, e chiederne poi la preparazione al proprio farmacista. La soluzione preparata dal farmacista viene generalmente assunta 4 volte al giorno, ponendo 4 gocce di soluzione sotto la lingua, ma in stati acuti si può aumentare il dosaggio fino a 4 gocce ogni 10 minuti.

Occorre ricordare che i fiori di Bach non agiscono sempre, ma in funzione della sensibilità e della sintonia che la persona sviluppa per i fiori ed in relazione al tipo di fiore scelto, tenendo sempre presente che anche la disponibilità al cambiamento influisce in maniera significativa sulla resa della terapia. L'assunzione dei fiori non ha alcuna interazione con i farmaci e pertanto si abbina perfettamente a qualsiasi tipo di terapia farmacologica e non.

I fiori di Bach trovano inoltre largo impiego anche in numerose problematiche pediatriche (come la paura dell'abbandono o del buio, la gelosia verso il fratello più piccolo, l'eccesivo attaccamento ad un genitore...) e veterinarie.

La Farmacia Meazza ha spesso ricevuto richieste per la scelta o la sola preparazione di fiori di Bach, pertanto abbiamo pensato di fare cosa gradita ai nostri clienti, inserendo in questo articolo una tabella di riferimento per coloro che intendano avvicinarsi a questo tipo di terapia.

Restiamo a disposizione per eventuali chiarimenti in merito o per supportarvi nella scelta o nella preparazione del rimedio più adatto a voi.

Leggi

L'interesse per tutto ciò che riguarda la salute ed il benessere della persona, 
ha portato la Farmacia Meazza a porre l'attenzione anche sugli amici a 4 zampe che 
quotidianamente dedicano tutto il loro affetto ai propri padroni.

Il reparto veterinario della Farmacia, pertanto, 
si ingrandisce ed accoglie una importante novità, perché
"ci sono tanti modi per esprimere l’amore che si prova 
per i piccoli animali domestici e Pet Benefit è uno di questi."
 
Prodotti naturali che rispettano i nostri amici a 4 zampe e ci permettono di prenderci cura di loro, di rispettare e garantire l’igiene delle persone con cui vengono a contatto, siano adulti o bambini, e di rendere più sani ed igienizzati gli ambienti che con essi condividono
 
Prodotti utili nelle diverse situazioni quotidiane, facilmente trasportabili e fondamentali in particolari occasioni quali gite all’aria aperta, viaggi, tempo libero oppure quando piove!
Questi prodotti svolgono un’efficace azione di pulizia, neutralizzando le molecole di sporco e cattivo odore nel rispetto del pH degli animali, senza provocare arrossamenti od irritazioni.
La scelta ideale per una profonda e sicura pulizia senz’acqua, 
senza fare schiuma e senza bisogno di risciacquare. 

Peraltro va sottolineato come
"una corretta e regolare igiene del manto è un utile strumento di prevenzione."

L'azione di detersione è un'importantissima occasione in cui, oltre a migliorare l’aspetto e la qualità del manto, si può scoprire la presenza di ectoparassiti od eventuali lesioni cutanee.
Ricordiamo infatti che i pappatacei non sono i migliori amici dell'uomo e tantomeno del cane.

La puntura di questo piccolo insetto può fare da "ponte" per la leishmaniosi 
o meglio per il suo parassita, che se per i quadrupedi è 
un invitato sgradito e pericoloso, 
per gli essere umani può essere un ospite davvero difficile da mandar via!

Più attenzione per il nostro amico a 4 zampe si traduce in più protezione per noi!

Leggi

L’estate è alle porte ma prima di partire, la domanda che ci attanaglia è sempre quella "Cosa metto in valigia?". Che si tratti di una vacanza al mare o in montagna, ci si augura sempre di non dover ricorrere alla cassetta del pronto soccorso, ma essere previdenti è certamente una buona abitudine.

Ecco quindi un piccolo vademecum su come organizzare il kit di pronto soccorso, evitando quindi, in caso di necessità, di abbandonarci all’improvvisazione del momento. Chiaramente non è possibile fornire una composizione adatta a tutti ed in tutti i luoghi, per questo Vi suggeriamo una composizione generica da valutarsi prima di ogni viaggio.

Nel contenitore destinato ad ospitare il Vostro kit di pronto soccorso, abbiate cura di non riporre pillole sfuse, ma solo confezioni con data di scadenza.

Nel caso in cui siate affetti da patologie individuali (es. diabete, ipertensione, coronaropatie) è consigliabile che le Vostre medicine vengano riposte in un contenitore separato dal kit, in maniera che possiate averle più rapidamente a portata di mano.

Potrebbero tornare utili:

  • Farmaco anti-chinetosi: ovvero per la nausea legata al mezzo di trasporto (mal d’auto, mal di mare, mal d’aria). In farmacia sono disponibili in gomma da masticare, compresse, cerotti, braccialetti e confetti omeopatici.
  • Antipiretico: ovvero per la febbre. Il principio attivo più utilizzato è il paracetamolo, disponibile in gocce, sciroppo, compresse, formulazioni effervescenti od orosolubili, supposte. Spesso all’estero il paracetamolo viene identificato con il sinonimo acetaminofene.
  • Antinfiammatorio ad uso orale, meglio se già utilizzato in passato, affinché siano noti i dosaggi e la risposta del proprio organismo, da utilizzarsi per mal di testa, mal di denti, dolori articolari, etc.
  • Antinfiammatorio per uso topico: per dolori articolari localizzati, in seguito a distorsioni, contusioni o strappi. Disponibili in creme, gel, schiume o cerotti medicati.
  • Antiacido: per combattere i disturbi della digestione come bruciore, gonfiore, acidità. In commercio sono disponibili sciroppi e compresse masticabili, ma anche rimedi omeopatici o fitoterapici di buona efficacia.
  • Digestivo: per correggere il senso di peso gastrico.
  • Antibiotico ad ampio spettro.
  • Fermenti lattici: per prevenire o curare la dissenteria, oltre che per sostenere una eventuale terapia antibiotica. Da preferire forme termostabili, ovvero che non risentano delle variazioni di temperatura e che possibilmente non necessitino della conservazione in frigorifero.
  • Venotonico in gel: per dare sollievo alla pesantezza ed al gonfiore delle gambe (es. dopo viaggi in aereo, dopo lunghe camminate).
  • Repellente per insetti: in lozione, crema, spray.
  • Crema per punture di insetti, possibilmente antinfiammatoria ed antipruriginosa.
  • Protezione solare e trattamenti per piccole ustioni.
  • Collirio rinfrescante e/o decongestionante, possibilmente in confezionamento monodose.
  • Fazzolettini disinfettanti, garze sterili e cerotti per piccole ferite.
  • Antidiarroico: per contrastare la dissenteria.
  • Lassativo: per agevolare le situazioni di stitichezza occasionale del viaggiatore. Disponibili in supposte, microclismi, compresse, granulati effervescenti ed anche in formulazioni fitoterapiche per uso orale.
  • Antistaminico ad uso orale: in caso di allergie, riniti allergiche, manifestazioni cutanee pruriginose (es. dermatiti da contatto).

 

  • Integratore salino: in caso di sudorazione profusa, gastroenteriti o diarree protratte.
  • Termometro.
  • Misuratore di pressione.

A questo punto non ci resta che augurarvi un Buon Viaggio!

Leggi

Negli ultimi tempi si assiste sempre più frequentemente a patologie o a disturbi fisici ai quali non si riesce ad attribuire una causa precisa. In realtà queste manifestazioni sono a volte riconducibili alle nostre abitudini alimentari ed alla raffinazione ed elaborazione degli alimenti che giungono sulle nostre tavole.

Chi soffre di artrite, emicrania, dermatite, colite, cefalea, ma anche di tosse, acne, riniti, gonfiori, cistiti, candidosi recidivanti, molto spesso accetta con rassegnazione questi disturbi.

La loro causa può invece derivare dalla reazione immunologica ai cibi di cui ci si nutre, che mantengono attiva l’infiammazione da cibo. Questi sintomi sono delle vere e proprie “valvole di sfogo” del sovraccarico interno. Alimenti comuni come frumento, latte o cibi fermentati, possono, a nostra insaputa, scatenare reazioni infiammatorie. L’assunzione ripetuta degli stessi alimenti, anche se considerati “sani”, può portare ad un sovraccarico a cui l’organismo reagisce con sintomi evidenti.

Dopo anni di immobilismo finalmente anche la scienza sta precisando l'esistenza di questa relazione che è legata molto più ad una reazione immunologica ed infiammatoria piuttosto che ad una reazione allergica.

RecallerProgram valuta in modo preciso la modalità di reazione individuale nei confronti dei Grandi Gruppi Alimentari o dei singoli alimenti. Con questo test è possibile capire quali sono gli alimenti implicati nella reazione infiammatoria e poi di seguire l'evoluzione verso la guarigione della persona che ne soffre, a differenza di tanti altri test che si limitano alla definizione di "alimenti nemici". RecallerProgram guida l'organismo verso il recupero pieno della tolleranza alimentare con l'obiettivo di recuperare un rapporto di amicizia con gli alimenti ed una dieta varia e piacevole.

RecallerProgram ha dalla sua parte alcuni aspetti legati all'evoluzione scientifica attuale. Il dosaggio radioimmunologico delle Immunoglobuline G è fatto in laboratorio secondo standard rigorosi di ripetibilità, ed i dati vengono integrati dalla valutazione delle condizioni infiammatorie di chi effettua il test. Inoltre è possibile avere un'indicazione non solo della reattività verso gli alimenti ma anche un'indicazione dell'intensità della reazione infiammatoria, guidando, in modo differenziato, l'intensità del controllo dietologico.

RecallerProgram è composto da uno o più esami di laboratorio che vengono poi analizzati ed interpretati da un medico specialista che esprime un parere medico e fornisce un programma alimentare individualizzato. Il prelievo può essere effettuato in farmacia e l'effettuazione pratica del prelievo (eseguito su sangue capillare dalla punta di un dito) non richiede più di qualche minuto di tempo.

Leggi

La Farmacia Meazza ha da sempre associato il suo nome alla qualità dei prodotti galenici che un sapiente staff di Farmacisti prepara ogni giorno.

Nel nostro laboratorio vengono allestite forme farmaceutiche sia solide (capsule e polveri in genere) che liquide (lozioni, creme, unguenti, gel, collutori, sciroppi, etc.), magistrali ed officinali.  I Galenici Officinali sono preparati in base alle indicazioni della Farmacopea Europea o delle Farmacopee Nazionali degli stati membri dell’Unione Europea, e possono essere allestiti liberamente su richiesta del cliente, includono tra questi, sia preparazioni fitoterapiche che medicinali. I Galenici Magistrali, invece, sono preparazioni estemporanee allestite dal farmacista solo dietro presentazione di ricetta medica.

In farmacia è possibile preparare tutti i tipi di farmaci, ad eccezione di colliri ed iniettabili. L'attenzione ai dettagli e la cura nell'esecuzione delle procedure di preparazione garantiscono la buona qualità di questi prodotti.

A seconda del tipo di preparazione e del suo grado di complessità, i tempi di attesa per la consegna del farmaco finito e convalidato sono variabili, ma ricompresi tra le poche ore ed i tre giorni lavorativi dal momento della richiesta. 

I prezzi delle preparazioni magistrali, invece, sono rigorosamente fissati dalla Tariffa Nazionale dei Medicinali, un testo normativo emanato dal Ministero della Sanità. Ogni chiarimento sul prezzo può essere richiesto al farmacista al momento della prenotazione.

 

Leggi

Con un enorme successo ed un largo consenso, lo scorso 27 Settembre, presso la Farmacia Meazza, ha preso il via il nuovo servizio di consulenza nutrizionistica gratuita.

Con cadenza mensile la nutrizionista è presente in farmacia su appuntamento per fornire consigli e consulenza in materia di alimentazione, guidando gli interessati lungo il percorso che li condurrà al ritrovamento della propria forma fisica.

La nutrizionista fornisce consulenza in merito a:

- analisi della composizione corporea (massa magra e massa grassa);
- valutazione delle abitudini alimentari e dei fabbisogni nutritivi ed energetici;
- elaborazione di programmi alimentari personalizzati.

Le date degli incontri  verranno regolarmente pubblicate nella sezione Calendario Eventi.

Per maggiori informazioni Vi invitiamo inoltre a contattarci o a rivolgervi direttamente al nostro Staff.

Leggi

Una sana alimentazione contribuisce al nostro benessere psico-fisico e si rivela una valida alleata anche nella prevenzione di alcune malattie.

La Farmacia Meazza, da anni a sostegno delle buone abitudini alimentari e della dieta Zona, vi invita a riflettere sul tema, cogliendo come spunto l'ultima fatica letteraria del Dott. Aronne Romano, nutrizionista e pioniere della dieta Zona in Italia, dal titolo "La PaloeZona", acquistabile in Farmacia.

La PaleoZona non è una dieta. O meglio, della dieta ha solo i benefici: si può perdere fino a un chilo a settimana senza mai soffrire la fame. Ma non serve solo a dimagrire: già dai primi giorni avrete più energia, dormirete meglio, sarete più concentrati sul lavoro e migliorerete le vostre perfomance atletiche.

Qual è il segreto di questo rivoluzionario regime alimentare? Semplice: la scelta e la combinazione degli alimenti capaci di farci stare meglio, quelli che costituiscono la “benzina” più adatta al nostro corpo.

Fino all’avvento dell’agricoltura abbiamo consumato solo carni magre, pesce, noci, radici, frutta fresca e vegetali. Da un punto di vista genetico l’uomo non è cambiato dal Paleolitico in poi. Per questo tutti gli alimenti comparsi successivamente – come i cereali, i legumi, il latte e i suoi derivati – non sono compatibili con il nostro organismo.

I cibi “nuovi” ci fanno male, creano nel nostro corpo uno stato di infiammazione all’origine di fastidi come mal di testa e disturbi gastrici, ma a lungo andare anche di problemi di salute più seri.

La recente diffusione di celiachia, diabete e malattie dell’intestino ne è la conferma.

In questo libro, il dottor Aronne Romano ci illustra i fondamenti di questo nuovo regime alimentare, che combina i principi della Zona con quelli della dieta del Paleolitico, spiegando il metodo per applicarli alla vita di ogni giorno, e accompagnandoli con ricette gustosissime, semplici e veloci, per ritrovare forma fisica e benessere senza rinunciare ai piaceri della tavola.

Leggi